Bigportal

Il portale domestico

Accedi Registrati

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
»Il dirigente antiabusivismo torna al suo posto. "Riprenderò a far demolire le costruzioni illegali"  »Spaccio di droga, operazione a Roma: 21 arresti tra persone vicine alla 'ndrangheta  »Criminalità, maxi operazione della polizia a Foggia: perquisizioni e fermi  »La commissione antimafia negli Stati Uniti. “Un nuovo patto criminale fra Palermo e New York”  »Il mondo salvato dalle donne: sono loro le più ecologiste  »Dal mare tre sub morti e cento chili di hashish. Un giallo alla Camilleri  »Incidente all'alpinista Simone Moro sulle montagne del Karakorum: "A un soffio da un evento tragico"  »Ex Ilva, lettera a Conte dai Genitori Tarantini: "Il debito che lo Stato ha con Taranto non si salda con un'elemosina"  »Repubblica tutta da ascoltare: articoli, rubriche, storie, i nuovi podcast per gli abbonati  »Udine, trovata morta l'ex moglie del cantante Umberto Tozzi  »Volo Ryanair Bari-Pisa arriva con 4 ore di ritardo: la compagnia dovrà risarcire tre passeggeri pugliesi  »Tifoserie rivali, uomo investito muore nel Potentino  »Manfredonia, coppia di ragazzi finisce in mare con l'auto: in salvo a nuoto verso la banchina  »Foggia, cadavere carbonizzato trovato in campagna: forse è l'uomo scomparso da San Severo  »Venezia, la denuncia di una studentessa di origine cinese: "Insulti razzisti e sputi da due ragazzi sul treno"  »Bambini al ristorante, sì o no? La sfida tra locali children free e familiari: "Stiamo diventando troppo intolleranti"  »Roma, neonata rischia di soffocare: salvata da carabiniere fuori servizio. "Ho pianto di gioia"  »Reggio Emilia, vendono l'azienda e regalano un tesoretto ai dipendenti  »L’appello degli scout alle mamme dei clan: “Mandateci i vostri figli”  »Cadavere di una donna recuperato nel lago di Iseo  

Osservatorio Saint Barthélemy

Osservatorio Saint Barthélemy L'osservatorio astronomico Aosta è una struttura nata all'incirca 10 anni fa, modernissima e dotata di attrezzature che sono all'avanguardia in Italia e in Europa; essa permette l'osservazione accurata del cielo ma anche una ricerca sperimentale di altissimo livello.

L'osservatorio Saint Barthélemy ospita studiosi, studenti e ricercatori, accomunati dalla voglia di approfondire, di studiare o, semplicemente, di scoprire, le meraviglie del cielo, ed è ideale per i gruppi di scolaresche poiché prevede un percorso formativo caratterizzato da due mostre che presentano la vita delle stelle e il Big Bang e da "un sentiero" che illustra, mediante pannelli, l'intero sistema solare. E' un'esperienza suggestiva ed emozionante quella che si vive all'osservatorio astronomico Valle d'Aosta, il quale custodisce, oltre ad una stazione meteorologica e ad un laboratorio eliofisico, anche un planetario, costruito nel 2008.

La multifunzionalità dell'osservatorio astronomico Valle d'Aosta permette di realizzare attività diverse contemporaneamente: una rete collega tra loro strumentazione, uffici e laboratori garantendo una gestione autonoma ed efficiente di tutte le attività interne all'osservatorio astronomico Aosta. Grazie alla varietà della strumentazione offerta, e grazie agli esperti preposti alla loro cura e funzionamento, l'osservatorio Saint Barthélemy propone un ventaglio formativo ricco e originale tra cui, naturalmente, le visite notturne dedicate all'osservazione del cielo, dei pianeti e delle costellazioni. La località di Saint Barthélemy, che è sede dell'osservatorio astronomico Aosta, ospita inoltre, da oltre vent'anni, il più importante raduno italiano di appassionati di astrologia, i quali si incontrano, nel mese di settembre, per confrontare e scambiare le proprie idee e informazioni sotto un cielo che gli studiosi hanno ritenuto tra i più ideali per l'osservazione astronomica.

Il planetario dell'osservatorio astronomico Valle d'Aosta, ultimato nel 2008, è un edificio a cupola sulla quale viene proiettata la volta stellata ed è quindi possibile osservare le stelle, le galassie, i pianeti, la via lattea, le nebulose e qualsiasi altro oggetto "celeste". AIl'interno del planetario dell'osservatorio Saint Barthélemy si organizzano inoltre altre attività tra cui la proiezione di diversi filmati divulgativi a tema. Lo strumento del planetario rende reale e comprensibile il sistema della volta celeste, avvicinando l'osservatore, anche inesperto, alla scienza astrologica, in un modo semplice ed esaltante. Ma l'osservatorio astronomico Aosta non solo propone itinerari didattici propri, esso interagisce con altre proposte per ampliare, modificare e specializzare il percorso formativo all'interno di uno specifico settore richiesto; ad esempio il settore ambientale, storico-antropologico, filosofico.

Raggiungere l'osservatorio astronomico Valle d'Aosta è semplice: in macchina si sceglie la SS 26 oppure l'autostrada A5 Torino-Aosta fino a Nus, dopodiché si seguono le informazioni stradali per raggiungere la località montana di Saint Barthélemy. Ugualmente in treno o in pullman si raggiunge Nus per poi proseguire fino all'Osservatorio sempre in pullman o in taxi. E' bene prenotarsi prima di raggiungere l'osservatorio compilando l'apposito modulo elettronico oppure telefonicamente precisando le specifiche della propria visita (visita diurna o notturna, numero dei partecipanti e età dei partecipanti). Tutte le visite sono accompagnate da esperti qualificati che sono a vostra disposizione per rispondere alle vostre domande e curiosità.

Informazioni sull'Autore

Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl - Web marketing agency
Fonte: Article-Marketing.it

Suggerisci questo link tramite QR-Code
Qr Code
Informazioni sull'autore
Bigportal
Author: Bigportal
The boss

Aggiungi commento

L'inserimento dei commenti è consentito a tutti. L'unica raccomandazione è quella di avere rispetto per gli altri e di mantenere un linguaggio educato. Grazie.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Su Bigportal.it vengono utilizzati solo cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito, che non necessitano del consenso dei navigatori. Tuttavia utilizziamo anche cookies di terze parti per i banner pubblicitari che invece necessitano di consenso, anche in modo implicito. Tale consenso si manifesta proseguendo nella navigazione, consenso che si può riconsiderare in qualsiasi momento cambiando le impostazioni del proprio browser. Consulta la nostra privacy policy.

  Ho capito e premendo il pulsante accetto.
Informativa sui cookie