Bigportal

Il portale domestico

Accedi Registrati

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
»Torino, bimba muore dopo il parto: la procura indaga. La nonna: "Mia figlia era stanchissima, serviva il cesareo"  »Torino, il ministro Manfredi: "Piano da 400 milioni per l'edilizia universitaria e 1600 posti per ricercatori"  »Ex Ilva, a Taranto 3 esplosioni nell'acciaieria 2: nessun ferito. I sindacati: "Serve manutenzione"  »Dior sceglie Lecce per presentare la nuova collezione: sfilata in piazza Duomo il 9 maggio  »Pantera in libertà nel foggiano, 15 uomini le danno la caccia: "Forse fuggita da casa di un boss"  »Torna il caldo e arrivano le margherite  »Paestum, nasce un parco giochi a tema archeologico tra i templi  »La segretaria precaria dice che diventerà mamma, l'amministratore la assume  »Bari, partorisce in auto con l'aiuto dell'ostetrica: "Così in 20 chilometri è nata Sara"  »Disabili, il 'papà fortunato' da 100mila follower: 'Diamo uno stipendio ai caregiver'  »Dipendenti Asp al mare o alle slot, ma risultavano malati o al lavoro: 13 misure cautelari a Taurianova, nel Reggino  »Lucca, fiamme in casa: morta 14enne, ustionato il padre. La madre ferita in un incidente stradale  »Virus di Wuhan, l'allarme si allarga. Primo caso a Hong Kong  »Peste suina, sequestrate 10 tonnellate di carne cinese nascosta nel doppio fondo di un camion  »I soldi di Change al Governatore: indagine sulla Fondazione di Toti  »Salvini in tour al quartiere al Pilastro di Bologna citofona a un tunisino: "Lei spaccia?"  »Sarah Scazzi, 11 condanne per aver mentito agli investigatori: 4 anni a Michele Misseri, 5 anni a Ivano Russo  »Verbania, la tartaruga va dissequestrata ma è in letargo: bisogna aspettare che si svegli  »Termometri in picchiata fino a -27: l'inverno lampo ha gelato le Alpi piemontesi  »Milleproroghe, nel decreto spunta l'emendamento per la cannabis light  

Chi dice male del vino?

Il vino per molte persone è la bevanda per eccellenza durante i pasti, conosciuta da millenni ed apprezzata da milioni e milioni di persone in tutto il mondo. Pur essendo una bevanda per tutti, vi sono modi e modi, ognuno diverso dall'altro, per servirla nel modo appropriato sia in ragione del pasto che deve accompagnare, sia in ragione del tipo di vitigno per la sua produzione (ed il modo di lavorazione).

Ad esempio, trascurando i vari metodi di preparazione, per servire e far apprezzare un buon vino al palato, è necessario sapere se deve essere utilizzato un decanter, un secchiello per ghiaccio per il vino bianco o lo spumante, il cavatappi, la temperatura giusta e, naturalmente, il bicchiere adatto.

E' chiaro tuttavia che, trattandosi di una bevanda alcolica, va consumata con moderazione (ma chiaramente questa è una regola che vale per tutte le cose)... L'abuso, infatti, può produrre anche effetti negativi per il nostro organismo. Vediamone alcuni.


I problemi cardiaci, per cominciare. Se è noto che il consumo moderato di vino (specialmente quello rosso, come rilevato in alcuni studi specifici) sia un cardioprotettore, è anche noto che il contrario possa dar luogo a problemi cardiaci. Il vino è anche un ottimo antibatterico ed addirittura si è ipotizzato che quello prodotto dall'uva cabernet-sauvignon riduca il rischio di contrarre l'alzheimer (sotto questo aspetto tuttavia è meglio andare cauti con le ipotesi perchè, spesso, ci si trova di fronte a geniali trovate commerciali!).

Il vino possiede anche altre proprietà ai molti sconosciute: aiuta a perdere peso, cura le infezioni delle gengive (per la presenza di alcuni composti che, fermentati, combattono la comparsa di streptococchi e batteri responsabili della comparsa delle carie), combatte la stanchezza grazie alla presenza di resveratrolo, pulisce la bocca (per la sua proprietà astringente) e permette di percepire i sapori in modo più intenso. Riduce, infine, il colesterolo ed aumenta le endorfine responsabili, queste ultime, dello stato di allegria che produce un bicchiere in più...

Come ci ricordano le nonne, un bel bicchiere di vino rosso con miele e cannella od anche il classico vin brulè aromatizzato con chiodi di garofano, zenzero, cannella, alloro, scorza di limone e di arancia, zucchero o miele, riduce e combatte il rischio dei potenti raffreddori invernali.

Buona nonna a tutti...

 

Suggerisci questo link tramite QR-Code
Qr Code
Una campagna promossa da Anas e Polizia di Stato
Informazioni sull'autore
Bigportal
Author: Bigportal
The boss

Aggiungi commento

L'inserimento dei commenti è consentito a tutti. L'unica raccomandazione è quella di avere rispetto per gli altri e di mantenere un linguaggio educato. Grazie.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Su Bigportal.it vengono utilizzati solo cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito, che non necessitano del consenso dei navigatori. Tuttavia utilizziamo anche cookies di terze parti per i banner pubblicitari che invece necessitano di consenso, anche in modo implicito. Tale consenso si manifesta proseguendo nella navigazione, consenso che si può riconsiderare in qualsiasi momento cambiando le impostazioni del proprio browser. Consulta la nostra privacy policy.

  Ho capito e premendo il pulsante accetto.
Informativa sui cookie