Bigportal

Il portale domestico

Accedi Registrati

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
»Coronavirus: rientro degli italiani, no a quarantena automatica  »Toti: "Cetrone? Non so chi sia". Ma ci sono le foto dei due abbracciati per un selfie  »Uova a rischio contaminazione di salmonella, ritirati altri lotti  »Influenza: complicanza rara, muore bimba 10 anni a Treviso  »Migranti, quarto soccorso di Open Arms. Orfini e Palazzotto: "Revocare subito Memorandum Italia-Libia"  »Crac Divina Provvidenza: condannati l'ex senatore Azzollini (Forza Italia) e suor Assunta Pezzullo  »Coronavirus: falso allarme per il caso a Napoli  »Il sogno degli hotel di lusso torna in Italia. Capofila Venezia  »Migranti, tutte le fake news di Matteo Salvini sul sequestro di persona. Ecco perché non può denunciare Conte e Lamorgese  »Taranto, blogger 19enne stroncata da un tumore. Il congedo ai follower di Benny: "Io mi perdono"  »Anzola dell'Emilia, nel Giorno della Memoria distrutte le targhe di due antifascisti  »Estorsione con metodo mafioso a imprenditori, arrestata ex consigliera regionale Gina Cetrone  »Salvini al citofono, inchiesta su un maresciallo dei carabinieri  »Giorgia Meloni ai pm: "Io vittima di stalking ho avuto paura per la mia bambina"  »Coronavirus, in Cina 132 morti. British Airways sospende voli, domani il primo rientro degli italiani  »Solidarietà a Segre e Repubblica Lettera di minacce al direttore  »Allerta smog, nuove misure antitraffico in 17 città in Piemonte, Lombardia e Veneto  »Taranto, insulti sessisti all'arbitra 16enne. Interviene il ministro: "Una vergogna"  »Prosciutto San Daniele, le nuove regole: meno sale e tempi di stagionatura più lunghi  »Prato, nove religiosi indagati per abusi su minori  

Una gita a Gallipoli


Gallipoli è una città di 21.148 abitanti del Salento posta lungo la costa occidentale della provincia di Lecce, nella Puglia meridionale. È il quinto centro della provincia per numero di abitanti. Si affaccia sul mar Ionio e si divide in due parti, il borgo e il centro storico. Il primo è la parte più recente della città, costruita su una penisola che si protende nello Ionio verso ovest, la quale comprende tutte le nuove costruzioni, come ad esempio il palazzo di vetro (chiamato anche Grattacielo). 

 

 

Il centro storico, invece, si trova su un'isola di origine calcarea, collegata alla terra ferma attraverso un ponte seicentesco ad archi. Di notevole importanza storico-naturalistica è l'Isola di Sant'Andrea, circa un miglio al largo del centro storico.

Le festività religiose e di folklore popolare sono la Madonna del Canneto (1-2 luglio), la Madonna del Carmine (14-15 luglio) e Santa Cristina (23 luglio).

Quest'ultima è una delle maggiori ricorrenze religiose e civili dell'estate gallipolina. Le celebrazioni hanno inizio il giorno 23 luglio, con sparo di colpi a salve nella prima mattinata. Nel tardo pomeriggio si svolge, prima per mare a bordo di pescherecci, e poi a terra per le vie della città, la processione religiosa della statua della santa. Il giorno successivo c'è il tradizionale concerto bandistico all'interno di un teatro e, alla sera, uno spettacolo pirotecnico nel porto della città. Tale spettacolo viene ripetuto anche il terzo giorno di festività.

Durante tutta la durata dei festeggiamenti vi è un tradizionale mercato serale nel corso principale di Gallipoli che, per l'occasione, viene addobbato con luminarie per tutta la sua estensione. La cuccagna a mare: trattasi di un'antichissima tradizione popolare gallipolina che consiste nel sistemare sulla banchina del porto un palo di legno in posizione orizzontale parallelo al mare con un leggero angolo verso l'alto. Il palo è interamente ricoperto di grasso e sull'estremità è fissata un'asticella con una bandiera tricolore.

Lo scopo del gioco è riuscire ad afferrare la bandiera superando le difficoltà dovute all'inclinazione e al grasso che rende il palo scivoloso. Il mare attenua le cadute dei partecipanti spesso rovinose.Le origini del gioco sono immemorabili e con ogni probabilità l'albero della cuccagna simula, in realtà, l'albero di bompresso, una delle parti costitutive dei velieri, dimostrando la storica vocazione marinara della città. La manifestazione si svolge il 24 luglio in onore dei festeggiamenti di S. Cristina.

Monumenti e luoghi di interesse
Centro storico
Monumento al riccio di Enrico Muscetra * Castello aragonese-angioino * Rivellino * Spiaggia della Purità * Chiesa del Carmine, sede della Confraternita di Maria Santissima del Monte Carmelo e della Misericordia * Santuario della Madonna del Canneto * Chiesetta di Santa Cristina * Fontana greco-romana ( XVI secolo ) * Cattedrale di Sant'Agata (in stile barocco leccese) * Chiesa di San Francesco di Paola, sede della confraternita di Santa Maria ad Nives, o Cassopo) * Chiesa di Santa Maria della Purità (Gallipoli) (sede della omonima confraternita) * Chiesa di San Francesco d'Assisi * Chiesa di Santa Maria degli Angeli (sede della omonima confraternita) * Chiesa del Santissimo Crocifisso (sede della omonima confraternita) * Chiesa del Santissimo Rosario (sede della omonima confraternita) * Chiesa della Santissima Trinità e delle Anime del Purgatorio (sede della omonima confraternita) * Chiesa dei Santi apostoli Pietro e Paolo (sede della confraternita di San Giuseppe e della Buona morte) * Chiesa di Santa Teresa (conventuale) * Chiesa dell'Immacolata Concezione (sede della omonima confraternita) * Chiesetta di San Luigi * Chiesetta dei Santi medici Cosimo e Damiano * Chiesetta di San Giuseppe * Monastero delle suore di clausura * Ex oratorio e chiesa di Sant'Angelo, attuale archivio storico comunale * Museo civico e biblioteca comunale * Frantoio ipogeo (scavato nella roccia calcarea) * Palazzo Tafuri (esempio di stile barocco) * Palazzo Senape-De Pace * Palazzo Pirelli * Palazzo Rocci * Palazzo Venneri * Teatro Garibaldi * Palazzo Granafei (con epigrafi relative al dominio spagnolo) * Seminario vescovile adiacente la Cattedrale di Sant'Agata (pinacoteca)

 

Prodotti tipici della gastronomia gallipolina

scapece: l'ingrediente principale della scapece è il pesce che viene fritto e fatto marinare tra strati di mollica di pane imbevuta con aceto e zafferano all'interno di tinozze chiamate, in dialetto gallipolino, calette. Lo zafferano dona al piatto il colore giallo che lo rende caratteristico.

'Mboti: tipici involtini fatti con polmone e fegato di agnello.

Pittule (durante il periodo natalizio)

Puccia (il 7 dicembre)

In sostanza: è da visitare!!

Fonti: Voce di Wikipedia

Informazioni sull'autore
Bigportal
Author: Bigportal
The boss

Aggiungi commento

L'inserimento dei commenti è consentito a tutti. L'unica raccomandazione è quella di avere rispetto per gli altri e di mantenere un linguaggio educato. Grazie.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Su Bigportal.it vengono utilizzati solo cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito, che non necessitano del consenso dei navigatori. Tuttavia utilizziamo anche cookies di terze parti per i banner pubblicitari che invece necessitano di consenso, anche in modo implicito. Tale consenso si manifesta proseguendo nella navigazione, consenso che si può riconsiderare in qualsiasi momento cambiando le impostazioni del proprio browser. Consulta la nostra privacy policy.

  Ho capito e premendo il pulsante accetto.
Informativa sui cookie