Bigportal

Il portale domestico

Accedi Registrati

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
»Trento, "Affitto solo a ragazze del Triveneto e della Lombardia": respinta una studentessa di Pescara  »Lazio, dalla Regione prima legge per tutele a rider: no al cottimo  »"Caro Ambrosoli porto l'esempio di suo padre Giorgio", il biglietto al ristorante in memoria dell'eroe borghese  »Maxioperazione nel campo rom di Lamezia, 200 carabinieri per 39 arresti  »Imprigiona in casa la moglie disabile, arrestato nel Cosentino  »Trasporti, gli italiani volano tanto (record di tutti i tempi) e viaggiano low cost  »Lubiana, trovato un cadavere nel fiume: si teme sia lo studente ferrarese scomparso  »Bergamo, sesso con l'alunno tredicenne: professoressa d'italiano arrestata  »Migranti, l'Ocse: "Nel 2017 in Italia sbarchi calati del 34%"  »"Acqua contaminata", il ministero della Salute ritira un lotto di San Benedetto  »A Genova l'ultimo saluto a Jefferson, la madre chiede giustizia  »Giornata mondiale del rifugiato, Mattarella: "Tragedia drammaticamente attuale"  »Migranti, anche un bimbo di 8 anni che viaggia solo tra i 509 sbarcati a Pozzallo  »Milano, quattro arresti per pedofilia e 18 indagati: le segnalazioni arrivate dal Canada  »Contrabbando internazionale di armi: 14 arresti tra Italia, Spagna e Paesi balcanici  »L'ex ministro dell'Interno Marco Minniti mette in guardia: "Una democrazia che mette in discussione libertà e diritti sta morendo"  »Tribunale di Milano, il pg chiede che Fabrizio Corona torni in carcere: ''Ha diffamato le toghe''  »Palermo, archiviate le indagini sulle ong: "Nessun legame coi trafficanti di migranti"  »Treno Milano-Parigi in cabina super comfort: bagno privato con doccia e kit di biancheria  »Intercity Reggio Calabria-Roma, piove dentro la carrozza di prima classe  

Hansel e Gretel nella politica italiana

Hansel e Gretel erano due deputati del Sudtiroler Volkspartei: fratello e sorella, figli di un taglialegna di Bolzano. Un giorno, passeggiavano mano nella mano davanti a Montecitorio quando si imbatterono in un corvo. Non era un corvo vero e proprio. Era un deputato del PDL chiamato così.
«Dove state andando?» chiese il Corvo. «Non perdete tempo! A poca distanza c’è un nuovo palazzo, Palazzo Grazioli, fatto tutto di cioccolata e marzapane! Se non ci andate subito, rischiate che altri lo mangino per intero!»

Hansel restò interdetto. «Stiamo aspettando l’ora del voto di fiducia al governo.»
Il Corvo replicò: «Appunto, sbrigatevi! Ci sono già altri che stanno rosicchiando! Volete perdervi il banchetto?»
«Ma tu hai qualche interesse in questo affare?» chiese Gretel.
«No» rispose il Corvo. «Sono un robot, obbedisco agli ordini.»

In effetti Palazzo Grazioli era una meraviglia, fatto di cioccolata e caramelle. I piloni ai lati della porta erano di zucchero filato. Purtroppo, alcuni topi stavano già cibandosi di quel ben di Dio.
Hansel e Gretel, per lo schifo, erano sul punto di andarsene, quando uno stregone apparve sulla soglia. Sembrava vecchio, e con gli occhi piccoli piccoli. Si era però disegnato col pennarello, sul cranio calvo, dei falsi capelli, per apparire più giovane.
«Oh, miei amichetti!» disse, giulivo. «Non state in mezzo ai topacci! Entrate, in casa mia ci sono dolciumi ancor più prelibati!»
Hansel e Gretel, dopo qualche esitazione, accettarono l’invito. Poco dopo, Hansel era in una gabbietta, mentre Gretel veniva trascinata via dallo stregone.
«Suvvia, bambina, non fare resistenza» diceva il vecchio dal cranio impiastricciato. «Ti insegnerò il bunga-bunga, vedrai che bello. Ci sono già, ai bordi della piscina, i miei amici Gheddafi e Topolinski, della Repubblica Ceca. Topolinski è nudo e sta saltando.»
Hansel gridò: «Lasciala, vecchio porco! Cosa vuoi in cambio? Dimmelo e lo avrai!»
«Il tuo voto di fiducia, o almeno la tua astensione» rispose lo stregone. «Se me lo garantisci, regalerò a tua sorella una farfalla di alluminio che ho disegnato di persona.»
«Te lo garantisco! Credimi, lo giuro!»
Lo stregone lasciò Gretel, che corse verso la gabbia e liberò il fratellino.

Prima di lasciare la casa di marzapane, Hansel e Gretel incontrarono il Corvo, che sostava nell’atrio scagazzando da un trespolo. Si ricordarono di ciò che aveva detto davanti a Montecitorio.
«Davvero sei un robot, ed esegui ogni ordine ti venga dato?» domandarono quasi all’unisono.
«E’ così» rispose il Corvo, con tristezza.
Hansel e Gretel si guardarono. Il primo disse: «Troverai il tuo padrone davanti a un pentolone fumante. Beccalo in testa finché non ci cade dentro.»
Il Corvo smise di scagazzare e volò via. «Eseguo!» gracchiò.

Malgrado ciò, Hansel e Gretel si astennero, per non correre rischi ulteriori. Quando apparve il vincitore, si tennero stretti. Portava una bandana per nascondere i beccotti del corvo. Ma era lui, lo stregone. Un po’ ustionato ma vivo.

Tratto dal sito:
http://www.camillaonline.com
autore: Valerio Evangelisti

Vuoi leggere la versione originale: eccola!

 

Informazioni sull'autore
Bigportal
Author: Bigportal
The boss

Aggiungi commento

L'inserimento dei commenti è consentito a tutti. L'unica raccomandazione è quella di avere rispetto per gli altri e di mantenere un linguaggio educato. Grazie.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Su Bigportal.it vengono utilizzati solo cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito, che non necessitano del consenso dei navigatori. Tuttavia utilizziamo anche cookies di terze parti per i banner pubblicitari che invece necessitano di consenso, anche in modo implicito. Tale consenso si manifesta proseguendo nella navigazione, consenso che si può riconsiderare in qualsiasi momento cambiando le impostazioni del proprio browser. Consulta la nostra privacy policy.

  Ho capito e premendo il pulsante accetto.
Informativa sui cookie