Bigportal

Il portale domestico

Accedi Registrati

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
»I neonazisti inneggiavano a Borghezio e Bannon. "Serve gente come loro". L'odio per Saviano  »Terremoto nel Napoletano di magnitudo 2.8  »Palermo, agguato allo Zen 2: due killer sparano a un bidello, è grave  »Bari, riaperto il teatro Piccinni: due giorni di festa dopo 9 anni di restauri. Decaro: "Una gioia per tutta la città"  »Lega, la procura di Milano chiede il processo per finanziamento illecito del tesoriere Centemero  »Litigano per il testamento, il padre 82enne accoltella alla gola il figlio: arrestato  »Ragazza investita a Milano: individuato il pirata della strada grazie alla segnalazione di un cittadino  »Sanità, a Bari inaugurato il nuovo ospedale della fondazione Maugeri. Struttura da 30 milioni per le riabilitazioni  »Al Policlinico di Milano la prima terapia genica contro l'emofilia di tipo A  »Ex Ilva Taranto, il vescovo Santoro: "Esuberi inaccettabili, lo Stato contribuisca a una cordata italiana"  »Taranto, ruba cioccolatini per 120 euro da supermercato: arrestato ladro goloso  »Meteo, per il weekend dell'Immacolata Italia divisa in due: inverno a nord e 18/20 gradi a sud  »Ladro ucciso in Valsamoggia, L'accusa: "Omicidio preterintenzionale". La difesa del custode: "Spari verso la campagna"  »Bari, traffico di armi e droga: scacco al clan Parisi-Palermiti-Milella. Nel 2014 scoperto un arsenale a Japigia  »Concorso di lingua e letteratura albanese alla Sapienza di Roma. Ma nella commissione nessuno conosceva la lingua  »Gioco illegale, sequestrate centinaia di slot in tutta Italia Trovati apparecchi anti-ludopatia falsi, 5 indagati  »Roma, appalti pilotati e corruzione: arrestati imprenditori e funzionari pubblici  »Tiziano vuole il gatto ma il venditore gli scrive su WhatsApp: "Non vendiamo ai transessuali"  »Migranti, l'Unhcr chiede la chiusura totale dei centri di detenzione in Libia: "Situazione terribile"  »Ultimo giorno di lavoro per Ilda Boccassini: lascia la procura di Milano dopo 41 anni di servizio  

Bere Comune – Evita la plastica, usa la borraccia!


«L’acqua è un dono e chi progetta di trasformarla in merce da tubo o da bottiglia sta rubando ai poveri per vendere ai ricchi» (dal brano Regola acquea di Marco Paolini e Mercanti di Liquore) 

 

 

 


 

 

Chi vuole privatizzare l’acqua deve dimostrare di essere anche il padrone delle nuvole, della pioggia, dei ghiacciai, degli arcobaleni." (Erri De Luca).

Ogni nostro gesto può fare la differenza. Se poi diventa ‘contagioso’ e incide sugli stili di vita, può davvero diventare decisivo. Siete mai andati a una manifestazione, ad un concerto? Avrete visto il tappeto di plastiche usa e getta che rimane. Perché pulire se possiamo evitare di sporcare?

Avete mai chiesto in un bar una bottiglia da mezzo litro d’acqua? Vi sembra un prezzo equo? Ha senso usare per pochi minuti un imballaggio in plastica che ha un costo ambientale molto alto per essere prodotto, trasportato e ... riciclato? Possiamo farne a meno? La risposta è sì.
 
L’impegno di ogni singolo non è mai irrilevante!

Basta prendere una piccola abitudine, portarsi sempre dietro un contenitore riutilizzabile che potrà essere riempito in qualunque fontanella pubblica, rubinetto, o anche nei bar (basta chiederlo).

Avremo evitato al Pianeta lo spreco di risorse, e avremo regalato a noi stessi un pizzico di contagiosa consapevolezza.

Quando vedete qualcuno spendere al cinema o ad un concerto 2 euro per una bottiglietta usa e getta di acqua minerale, che magari ha viaggiato per centinaia di km su camion, fate un gesto concreto: ditegli di smettere.

Bere comune rappresenta un’evoluzione delle campagne Imbrocchiamola lanciata da Altroconsumo, e della campagna Porta la Sporta per fare la spesa e i propri acquisti, che recita non a caso: “Perché usare per pochi minuti un oggetto che può durare anche cento anni?”.

Oltre alla sporta, avere con sé una borraccia, un bicchiere componibile, un termos, è un gesto di pace e di rispetto verso un diritto inalienabile dell’umanità: l’acqua.

Questa iniziativa non ha referenti, non ha regole, non costa nulla ed è molto semplice: richiede una diffusione orizzontale basata sul passa parola e sull’imitazione.

Per i più creativi può essere fonte… di ispirazione!

Bere comune è per tutti, è un diritto, vuol dire compiere un gesto concreto a favore della salvaguardia dell’unico Pianeta che abbiamo.

Un’altra piccola tessera del mosaico nell’avvicinamento al referendum sull’acqua in cui deve trionfare il sì.

Articolo tratto da Berecomune.it
 

Mario Monfrecola, webmonster di faccebook.eu, il blog dei "mostri"

 

Informazioni sull'autore
Bigportal
Author: Bigportal
The boss

Aggiungi commento

L'inserimento dei commenti è consentito a tutti. L'unica raccomandazione è quella di avere rispetto per gli altri e di mantenere un linguaggio educato. Grazie.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Su Bigportal.it vengono utilizzati solo cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito, che non necessitano del consenso dei navigatori. Tuttavia utilizziamo anche cookies di terze parti per i banner pubblicitari che invece necessitano di consenso, anche in modo implicito. Tale consenso si manifesta proseguendo nella navigazione, consenso che si può riconsiderare in qualsiasi momento cambiando le impostazioni del proprio browser. Consulta la nostra privacy policy.

  Ho capito e premendo il pulsante accetto.
Informativa sui cookie