Bigportal

Il portale domestico

Accedi Registrati

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
»I neonazisti inneggiavano a Borghezio e Bannon. "Serve gente come loro". L'odio per Saviano  »Terremoto nel Napoletano di magnitudo 2.8  »Palermo, agguato allo Zen 2: due killer sparano a un bidello, è grave  »Bari, riaperto il teatro Piccinni: due giorni di festa dopo 9 anni di restauri. Decaro: "Una gioia per tutta la città"  »Lega, la procura di Milano chiede il processo per finanziamento illecito del tesoriere Centemero  »Litigano per il testamento, il padre 82enne accoltella alla gola il figlio: arrestato  »Ragazza investita a Milano: individuato il pirata della strada grazie alla segnalazione di un cittadino  »Sanità, a Bari inaugurato il nuovo ospedale della fondazione Maugeri. Struttura da 30 milioni per le riabilitazioni  »Al Policlinico di Milano la prima terapia genica contro l'emofilia di tipo A  »Ex Ilva Taranto, il vescovo Santoro: "Esuberi inaccettabili, lo Stato contribuisca a una cordata italiana"  »Taranto, ruba cioccolatini per 120 euro da supermercato: arrestato ladro goloso  »Meteo, per il weekend dell'Immacolata Italia divisa in due: inverno a nord e 18/20 gradi a sud  »Valsamoggia, sente estranei armeggiare alla porta e spara: un uomo resta ucciso  »Bari, traffico di armi e droga: scacco al clan Parisi-Palermiti-Milella. Nel 2014 scoperto un arsenale a Japigia  »Concorso di lingua e letteratura albanese alla Sapienza di Roma. Ma nella commissione nessuno conosceva la lingua  »Gioco illegale, sequestrate centinaia di slot in tutta Italia Trovati apparecchi anti-ludopatia falsi, 5 indagati  »Roma, appalti pilotati e corruzione: arrestati imprenditori e funzionari pubblici  »Tiziano vuole il gatto ma il venditore gli scrive su WhatsApp: "Non vendiamo ai transessuali"  »Migranti, l'Unhcr chiede la chiusura totale dei centri di detenzione in Libia: "Situazione terribile"  »Ultimo giorno di lavoro per Ilda Boccassini: lascia la procura di Milano dopo 41 anni di servizio  

Finestre per verande e per la casa, così si risparmia in riscaldamento e si inquina meno

Finestre e verandeCi sono infatti delle soluzioni edili che possono aiutare a superare le difficoltà, proponendo innanzitutto la qualità: infatti quello che interessa alle persone che sono alla ricerca dell’affare immobiliare, non è solo il prezzo, ma anche la qualità e soprattutto l’efficienza energetica degli edifici, che permette nell’arco degli anni di risparmiare non poco in termini di fabbisogno energetico. In questa prospettiva, il foro finestra rappresenta il fulcro dell’intero piano di risparmio energetico, dato che è il primo e maggiore strumento che ci consente di risparmiare energia e di non disperderla.

Al di là di un fattore economico, la giusta scelta degli infissi domestici può aiutarci a ridurre le emissioni di CO2 e della presenza di polveri sottili nell’aria, fattori strettamente collegati al consumo di combustibili ed energia per la produzione dell’energia domestica. I serramenti ed in particolare le finestre sono l’elemento più debole della facciata di un edificio e se non ben isolanti, possono far passare l’aria fredda in inverno e far uscire l’aria fresca in estate. Per questo gli infissi in PVC di ultima generazione e le finestre per verande sono una delle scelte migliori che si possono fare, dato che sono in grado di assicurare un'elevata trasmittanza dell'energia solare dall'esterno verso l'interno e di permettere un’ottima trasmissione luminosa.

Soprattutto nel caso si edifici costruiti più di 15 anni fa, si registrano delle grosse spese che derivano dal cattivo isolamento termico; nel caso di edifici datati è il caso di considerare la sostituzione dei vecchi infissi con dei nuovi basso-emissivi, dato che grazie alle moderne tecnologie edili in materia di serramenti, il costo della sostituzione verrebbe ammortizzato in poco tempo.

Ma cosa rende le vecchie finestre così inadatte all’isolamento termico? In primis quasi tutte le finestre utilizzate fino a un decennio fa, erano formate da un vetro semplice o doppio, che causava una dispersione di calore superiore da 3 a 5 volte rispetto a quella delle finestre di nuove tecnologia, che hanno doppi o tripli vetri basso-emissivi.

Per capire quanto sia più conveniente avere dei serramenti di ultima generazione, basta pensare che in una villetta singola ad esempio, che abbia 30mq di superficie vetrata, il passaggio dai vecchi infissi a doppio vetro ad infissi a triplo vetro di ultima generazione permette una riduzione della dispersione di calore di circa 690 litri di combustibile per ogni stagione fredda. Nel passaggio invece da finestre con vetro semplice, il risparmio energetico è addirittura di 1.230 litri di combustibile all’anno.

Grazie alle novità in ambito edilizio, è anche possibile realizzare dei balconi chiusi, sfruttando al massimo la superficie calpestabile sterna degli edifici, inoltre la chiusura dei balconi tramite struttura di vetro, consente di illuminare maggiormente la casa pur mantenendo l’isolamento termico ai massimi livelli.

Informazioni sull'Autore

Articolo a cura di Serena Rigato
Prima Posizione Srl
Web Marketing Agency

Fonte: Article-Marketing.it


 Suggerisci questo link tramite QR-Code

Qr Code

Informazioni sull'autore
Bigportal
Author: Bigportal
The boss

Aggiungi commento

L'inserimento dei commenti è consentito a tutti. L'unica raccomandazione è quella di avere rispetto per gli altri e di mantenere un linguaggio educato. Grazie.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Su Bigportal.it vengono utilizzati solo cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito, che non necessitano del consenso dei navigatori. Tuttavia utilizziamo anche cookies di terze parti per i banner pubblicitari che invece necessitano di consenso, anche in modo implicito. Tale consenso si manifesta proseguendo nella navigazione, consenso che si può riconsiderare in qualsiasi momento cambiando le impostazioni del proprio browser. Consulta la nostra privacy policy.

  Ho capito e premendo il pulsante accetto.
Informativa sui cookie