Pera falso frutto

La pera un falso frutto

La pera, un falso frutto perchè scientificamente si definisce falso frutto o frutto complesso, il frutto che si origina dalla trasformazione non soltanto dell’ovario ma anche da altri organi del fiore come il ricettacolo o parti del perianzio quali sepali o petali.

Di sicuro fa bene ed è molto buona da mangiare.

La pianta del pero appartiene alla famiglia delle rosaceae e la sua origine, seppur non esattamente localizzata con precisione, la si fa risalire all’Europa occidentale, al nord Africa ed all’Asia.

L’albero della pera è molto robusto e di medie dimensioni (può raggiungere i 15 metri di altezza), con radici molto profonde.

Il frutto, la pera, possiede proprietà benefiche ma è necessario consumarle fresche, perchè quelle inscatolate dalla grande distribuzione hanno proprietà neanche minimamente paragonabili.

La Cina è la nazione maggior produttrice di pere, con i suoi 7 milioni di tonnellate all’anno (ma chissà cosa ci mettono dentro!), mentre la seconda è proprio l’Italia con circa 1 milione di tonnellate l’anno.

In Italia, la regione che ne produce la maggior quantità è l’Emilia Romagna, dalla quale proviene circa il 70% della produzione nazionale.

Il prodotto emiliano, così come quello mantovano, altra zona di produzione della pera, è IGP, ossia con indicazione geografica protetta.

La pera, se proprio andasse conservata, andrebbe sottoposta a bassissime temperature e per il consumo, una volta scongelate, non mangiate prima di almeno 4 o 5 ore.

La pera è composta per il suo 84% da acqua, mentre la rimanente percentuale è composta da zuccheri, carboidrati, proteine, fibre alimentari e ceneri. I minerali che la compongono sono potassio, calcio, sodio, fosforo, magnesio, ferro, fluoro e, seppur in ridottissima parte, anche zinco e rame.

La pera è coltivata in tutto il mondo proprio per i vantaggi che l’organismo umano riceve con questa alimentazione.

Ricca di vitamine A ed alcune anche del gruppo B, C, D, K e J, ha il suo periodo di maturazione nel periodo compreso tra giugno e settembre.

Le varietà della pera sono moltissime e tra queste ricordiamo, tra le più diffuse in Italia, la William, la Abate, la Kaiser, la Conference.

Altri articoli nella categoria Alimentazione.

Tutto ciò che riguarda la nostra salute qui


Scopri di più da Bigportal

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.