Categories Viaggi e Vacanze

Una gita a Otranto

Otranto è una storica città balneare situata sulla costa orientale della Puglia, in Italia, con una storia di oltre mille anni..

Prima di effettuare una gita ad Otranto, sappiate che Otranto ha una ricca storia che risale a oltre mille anni fa.

Con una popolazione attuale di circa 5.000 abitanti, fu fondata dai primi coloni greci che la chiamarono Hydruntum.

In seguito, sotto il dominio romano, fu un’importante città portuale tra Roma e la Grecia.

Dopo la caduta dell’Impero Romano d’Occidente, Otranto fu controllata da Bizantini, Normanni, Svevi, Angioini, Aragonesi e altri nel corso dei secoli.

Nonostante il suo passato tumultuoso, il centro storico di Otranto rimane ancora oggi ben conservato. La città è pittorescamente situata tra le limpide acque azzurre del Mar Ionio e il verde della campagna salentina.

Con i suoi edifici imbiancati a calce, le strade labirintiche, il castello medievale e la bellissima cattedrale, Otranto offre uno scorcio affascinante dell’Italia del Vecchio Mondo.

Anche se relativamente piccola, Otranto ha molto da offrire ai visitatori interessati alla storia, all’architettura, alla natura e al relax. La sua attrazione principale è l’incantevole centro storico sul mare, ma anche le spiagge, i giardini e la regione circostante del Salento attirano i viaggiatori. Otranto è la base perfetta per esplorare la costa orientale del Salento.

Otranto: alla scoperta di questo affascinante sito patrimonio mondiale dell’UNESCO nel Sud Italia

Il centro storico di Otranto

La parte storica di Otranto contiene alcuni luoghi e architetture davvero notevoli.

Il centro storico ha un layout e un carattere medievale: strade acciottolate che si snodano tra edifici imbiancati a calce, archi e volte e negozi di artigianato.

Al centro della Città Vecchia si erge la grande Cattedrale risalente al 1088 d.C. La Cattedrale ha una facciata spoglia, simile a una fortezza, e contiene all’interno un’ampia navata, colonne, splendidi mosaici pavimentali e una cripta. Secondo la leggenda, fu qui che furono giustiziati gli 800 Martiri di Otranto per essersi rifiutati di convertirsi all’Islam dopo l’invasione ottomana del 1480.

Arroccato su una collina, il Castello Aragonese offre ampie vedute sul mare e sulla città.

Fu originariamente costruita come cittadella difensiva durante il dominio bizantino e successivamente ampliata dagli Aragonesi. All’interno delle mura della fortezza oggi si trovano giardini, musei, spazi espositivi e un ristorante con terrazza panoramica sulla costa. Piuttosto il posto per il tramonto!

Passeggiando per gli affascinanti vicoli del centro storico si scoprono botteghe artigiane, piccoli caffè e trattorie e architetture storiche dietro ogni angolo.

È un luogo incredibilmente suggestivo e fotogenico da esplorare. Il mix di stili medievali, bizantini e barocchi è unico in Italia. Si potrebbero facilmente passare ore a perdersi deliziosamente tra i vicoli tortuosi.

Una gita ad Otranto, borgo UNESCO nel Salento, offre spiagge di sabbia, mare cristallino, e ricca biodiversità. Scopri questa perla italiana.

Le pittoresche spiagge di Otranto

Otranto è benedetta da spiagge incontaminate e mari color smeraldo che attirano amanti del mare da tutta Italia e dall’estero. La lunga costa che si estende per 16 chilometri offre diverse opzioni di spiaggia, che vanno dalle calette sabbiose agli affioramenti rocciosi.

Le due spiagge più famose di Otranto sono la Spiaggia dei Laghi Alimini e la Baia dei Turchi, note per la loro sabbia bianca e fine e il mare calmo perfetto per nuotare e andare in barca a vela.

La Spiaggia dei Laghi Alimini si trova a sud di Otranto in una riserva naturale e presenta un paesaggio lagunare, mentre la Baia dei Turchi si trova a nord della città e offre opzioni di spiaggia sia libera che privata.

Le famiglie apprezzano soprattutto i fondali bassi e la disponibilità di stabilimenti balneari alla Baia dei Turchi.

Oltre a nuotare e prendere il sole, i visitatori possono praticare una serie di sport acquatici lungo le coste di Otranto come vela, windsurf, kitesurf e snorkeling.

La famosa Grotta della Poesia, situata nei pressi di Roca, è uno dei luoghi preferiti per le avventure di snorkeling attraverso le sue incantevoli acque turchesi.

Per coloro che cercano una scena balneare attiva, la spiaggia di Alimini attira folle con i suoi beach club che ospitano DJ dal vivo ed eventi durante l’estate.

Punteggiano la costa anche calette rocciose appartate e grotte accessibili in barca, che offrono un’esperienza di spiaggia più privata in un ambiente naturale suggestivo.

Che tu sia alla ricerca di una folla vivace o di una tranquilla solitudine, le spiagge di Otranto hanno qualcosa per tutti i gusti e gli stati d’animo.

Con un clima mite che dura fino a ottobre, Otranto offre infinite opportunità per crogiolarsi al caldo sole e al mare scintillante.

Vivere la natura di Otranto

Otranto è circondata da bellezze naturali, dalla sua costa rocciosa punteggiata di grotte alle zone interne con una fitta vegetazione mediterranea.

L’area ospita una grande varietà di flora e fauna.

Boschi lussureggianti di querce, pini e arbusti mediterranei come lentisco, mirto, rosmarino e timo ricoprono le colline.

Fiori selvatici come orchidee, ciclamini e papaveri aggiungono tocchi di colore in primavera. Vecchi uliveti punteggiano il paesaggio.

Lungo la riva, le scogliere e le calette nutrono ecosistemi unici.

Le acque limpide al largo di Otranto offrono l’habitat per la vita marina. Pesci come orate, triglie e merluzzi attirano i pescatori.

Delfini, balene e tartarughe marine possono fare la loro comparsa al largo. Gli amanti del birdwatching possono avvistare uccelli migratori lungo la costa, oltre a specie locali come il falco pellegrino, l’upupa e il cavaliere d’Italia.

Nell’entroterra, Otranto ha zone umide che attirano vari uccelli acquatici. Lucertole, volpi e altri piccoli mammiferi abitano le colline.

Con diversi ecosistemi, la natura intorno a Otranto offre splendidi paesaggi e l’osservazione della fauna selvatica per i visitatori.

Camminare lungo la costa o tra i boschi di querce offre un’esperienza immersiva con le ricchezze naturali della zona.

La cucina di Otranto

La cucina di Otranto si caratterizza per la sua semplicità, con piatti incentrati su ingredienti freschi e locali della terra e del mare.

La vicinanza al Mediterraneo e ai ricchi terreni agricoli salentini fa sì che i ristoranti di Otranto siano orgogliosi di servire frutti di mare, verdure, olio d’oliva e vino provenienti direttamente dalla zona circostante.

Alcuni dei piatti più iconici di Otranto incorporano gli incredibili frutti di mare della città.

Tra questi c’è il riccio di mare crudo, a volte servito semplicemente con limone e olio d’oliva su pane tostato. Anche le cozze e le ostriche locali sono le preferite, preparate in pasta o servite fresche.

E i mercati del pesce della città vendono pescato fresco come branzino, dentice, tonno e pesce spada che i ristoranti semplicemente grigliano, friggono o cuociono.

Anche gli ortaggi giocano un ruolo importante, poiché la Puglia è talvolta chiamata “l’orto d’Italia”. Melanzane, zucchine, pomodori, peperoni, verdure, carciofi, fave, ceci e altre verdure coltivate nel terreno fertile sono alimenti base.

Brillano in tutto, dalla pasta ai contorni ai pasti senza carne. L’olio extra vergine di oliva locale, ottenuto da ulivi autoctoni, esalta i sapori delle verdure.

I piatti a base di carne prevedono l’agnello e il caprino, allevati sulle colline dell’entroterra.

Otranto ha anche il suo formato di pasta unico chiamato chicche, che si abbina bene con ragù di carne, olio d’oliva e peperoni arrostiti.

Con un bicchiere di vino locale Primitivo o Negroamaro, assaggiare la cucina di Otranto offre un vero assaggio della cultura e degli ingredienti salentini.

I ristoranti intorno alla piazza principale sono luoghi ideali per sperimentare i sapori di questa città costiera.

Sagre ed Eventi

Otranto è sede di molti festival ed eventi annuali entusiasmanti che attirano visitatori da tutta Italia e oltre. I festival più popolari includono:

Luce D’Oriente

Luce D’Oriente è una festa religiosa che si tiene ogni anno a metà maggio.

Commemora l’arrivo a Otranto delle reliquie di San Pietro e Sant’Andrea da Costantinopoli nell’XI secolo.

Il festival comprende solenni processioni, concerti, mostre e l’illuminazione dei monumenti della città con migliaia di candele.

Otranto Jazz Festival

Gli amanti della musica affollano Otranto nel mese di luglio per l’annuale Otranto Jazz Festival. Per una settimana, rinomati artisti jazz si esibiscono in concerti notturni nell’imponente anfiteatro all’aperto affacciato sul mare.

Il festival ha ospitato leggende del jazz come Pat Metheny, Wynton Marsalis e Herbie Hancock.

Processione dei Gonfaloni

Il 14 agosto le strade di Otranto si riempiono della Processione dei Gonfaloni che ricorda l’80° anniversario dell’Abbagliamento.

Ma Otranto non finisce qui. Una gita a Otranto e scoprirai tutte le sue gemme nascoste: dalle spettacolari scogliere ai villaggi colorati, le migliori attrazioni di questo tesoro sul mare.

Fiera di San Rocco

La Fiera di San Rocco è la più grande festa locale di Otranto che si tiene a metà agosto. Le strade si riempiono di bancarelle gastronomiche, mercatini artigianali, concerti, giochi, giostre e fuochi d’artificio. I festeggiamenti onorano il santo patrono della città, San Rocco, e attirano grandi folle di turisti e gente del posto.

Riconoscimento UNESCO

Il centro storico di Otranto è stato aggiunto alla Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nel 2019.

Questa prestigiosa designazione riconosce il valore culturale unico di Otranto e la necessità di preservare i suoi tesori architettonici e artistici.

Nello specifico, Otranto è stata iscritta nella lista UNESCO nell’ambito della serialità “Le città altomedievali della Puglia”.

Questa designazione evidenzia l’importanza storica di Otranto come centro della cultura mediterranea dall’epoca tardo romana fino al Medioevo.

Durante questo periodo, Otranto era un crogiolo di influenze provenienti sia dall’Oriente che dall’Occidente.

La sua architettura, arte e struttura urbana riflettono diversi scambi culturali che hanno plasmato il carattere distintivo di Otranto.

L’UNESCO ha elogiato Otranto per la sua pianta medievale ben conservata, le mura difensive, i pavimenti a mosaico bizantini e la cattedrale gotica.

Includendo Otranto nella Lista del Patrimonio Mondiale, l’UNESCO mira a promuovere lo studio continuo e la salvaguardia del patrimonio unico della città.

Anche il turismo legato alla designazione UNESCO può dare impulso all’economia e allo sviluppo di Otranto.

Ma porta con sé la necessità di una gestione sostenibile dei siti storici.

Nel complesso, il riconoscimento dell’UNESCO convalida il significato culturale di Otranto.

Onora il passato della città garantendone allo stesso tempo la preservazione per le generazioni future. Otranto ora porta con orgoglio il timbro d’élite dell’UNESCO che ne certifica l’eccezionale valore universale.

Arrivare a Otranto

Otranto si trova sulla punta più orientale della regione Puglia d’Italia. Sebbene non disponga di un aeroporto direttamente in città, Otranto è facilmente raggiungibile in aereo, treno e autobus.

L’aeroporto più vicino è l’Aeroporto del Salento di Brindisi (BDS), situato a circa 70 km a nord di Otranto. Dall’aeroporto di Brindisi è possibile prendere un taxi o un autobus direttamente per Otranto. Ci sono servizi regolari di autobus SITA che collegano l’aeroporto al terminal degli autobus di Otranto.

Il treno Lecce-Otranto è un’altra comoda opzione di trasporto. Lecce è collegata da frequenti servizi ferroviari alle principali città italiane.

Da Lecce prendere la linea ferroviaria locale fino alla stazione di Otranto, che dista solo 10 minuti a piedi dal centro storico di Otranto.

Autobus interurbani collegano regolarmente Otranto con Roma, Napoli, Bari, Taranto e altre destinazioni. Le principali compagnie di autobus sono FlixBus e Marino.

Il terminal degli autobus di Otranto è appena fuori le mura della città.

Grazie a vari collegamenti aerei, ferroviari e di autobus, Otranto può essere facilmente raggiunta da destinazioni di tutta Italia ed Europa.

La posizione idilliaca della città medievale sulla punta della costa pugliese la rende un’affascinante destinazione da esplorare.

Dove alloggiare

Otranto offre una varietà di opzioni di alloggio per soddisfare diversi budget e preferenze. Ecco alcuni dei posti migliori consigliati in cui soggiornare durante la visita a Otranto:

Hotel consigliati

Alchimia di Calò –

Questo hotel a 4 stelle è situato in un edificio storico nel centro storico, a pochi passi dalla cattedrale. Offre camere eleganti con connessione Wi-Fi gratuita, una terrazza panoramica e colazione inclusa.

Palazzo de Mori –

Situato anch’esso nel centro storico, questo hotel a 4 stelle offre biciclette gratuite e una splendida terrazza panoramica con vasca idromassaggio affacciata sul mare. Le camere sono spaziose e decorate in stile mediterraneo.

Le logge Art Hotel –

A soli 50 metri dalla spiaggia, questo moderno hotel a 4 stelle dispone di una piscina all’aperto e di un vivace bar. Le camere dispongono di balcone e vista sul mare. La colazione a buffet è abbondante.

B&B di charme

L’Approdo** – Gestito da una famiglia locale, questo B&B nel centro storico offre colazioni fatte in casa. Le camere presentano mobili d’epoca e soffitti a volta in pietra.

La Casa di Sophia** – Questo accogliente B&B si trova in cima alle mura storiche della città con splendide viste panoramiche. Il cordiale proprietario serve la colazione tutti i giorni sulla terrazza panoramica.

Domus Cupa** – Situato in una residenza nobiliare del XVIII secolo, questo incantevole B&B offre camere eleganti con soffitti affrescati e pavimenti antichi.

Appartamenti in affitto

Residenza Centro Storico** – Questi moderni appartamenti situati nel centro storico pedonale sono completamente attrezzati con cucine.

Dimora Sant’Anna** – Sempre nel centro storico, questi spaziosi appartamenti con angolo cottura presentano pareti in pietra originali e soffitti a volta.

Corte di Nettuno** – Affacciati sulla piazza del Duomo, questi appartamenti ospitati in un edificio del XVIII secolo dispongono di connessione Wi-Fi gratuita e aria condizionata.

Gite di un giorno da Otranto

La posizione idilliaca di Otranto, sulla punta più orientale del tacco dello stivale italiano, la rende un’ottima base per esplorare la circostante regione del Salento.

Ecco alcune delle principali città e attrazioni vicine che vale la pena visitare durante una gita di un giorno da Otranto:

Lecce – Conosciuta come la “Firenze del Sud”, Lecce si trova a circa 40km da Otranto.

Questa bellissima città barocca è ricca di chiese, palazzi e monumenti decorati costruiti con la morbida pietra calcarea locale. Il centro storico della città è compatto e percorribile a piedi. Le principali attrazioni includono la Cattedrale di Santa Croce, la Basilica di Santa Croce e l’Anfiteatro Romano.

Gallipoli – Situata sul “tacco” dello stivale italiano, Gallipoli dista circa 35 km da Otranto.

Questa pittoresca cittadina portuale di pescatori ha un grazioso centro storico situato su una piccola isola collegata alla terraferma da un ponte. Passeggia tra vicoli stretti fiancheggiati da chiese ed edifici barocchi. Goditi la vista panoramica sul mare lungo le mura della fortezza. Raggiungi le spiagge o fai un giro in barca per visitare le vicine grotte e calette.

Santa Maria di Leuca – All’estremità estrema della penisola salentina, Santa Maria di Leuca dista circa 30 km da Otranto.

Visita il suggestivo Santuario di Santa Maria de Finibus Terrae arroccato su una scogliera a picco sul mare. Ammira le viste panoramiche dove si incontrano i mari Ionio e Adriatico. Passeggia lungo il pittoresco lungomare e il faro. Fai un giro in barca per esplorare le vicine grotte marine.

Castro – A circa 20 km a ovest di Otranto si trova la cittadina rocciosa di Castro.

Passeggia nel centro storico medievale con le sue case bianche e i vicoli stretti. Goditi splendide viste sul mare dal sentiero panoramico costiero di Castro. Fai una nuotata nelle spettacolari insenature rocciose situate sotto la città. Visita al Castello e alla Cattedrale di Castro a picco sul mare.

Alberobello – Famosa per i suoi trulli unici, Alberobello si trova a circa 85 km a nord-ovest di Otranto, il che lo rende ideale per un’escursione di un’intera giornata.

Passeggia attraverso i suggestivi quartieri fiancheggiati da queste iconiche capanne in pietra grigia dal tetto a cono. Visita il Rione Aia Piccola per vedere gli esempi meglio conservati raggruppati lungo minuscoli vicoli.

Grazie all’eccellente posizione di Otranto e alla vicinanza a città storiche, bellissime spiagge e splendidi paesaggi costieri, ci sono infinite possibilità per memorabili gite di un giorno nella regione del Salento.

La foto in evidenza è stata prelevata dal sito del turismo in Puglia

Altri suggerimenti per viaggi e vacanze anche impegnative

More From Author

Napoli città più bella del mondo
Categories Viaggi e Vacanze

Napoli città più bella del mondo

esplorare fiumi laghi dello Yukon
Categories Viaggi e Vacanze

I luoghi migliori per esplorare fiumi laghi e sentieri dello Yukon

Viaggi e vacanze cosa fare dove andare
Categories Viaggi e Vacanze

Viaggi e vacanze, cosa fare e dove andare

Hai un commento da esprimere?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like

Napoli città più bella del mondo

Napoli città più bella del mondo

esplorare fiumi laghi dello Yukon

I luoghi migliori per esplorare fiumi laghi e sentieri dello Yukon

Viaggi e vacanze cosa fare dove andare

Viaggi e vacanze, cosa fare e dove andare

Vacanza in Provenza

Una vacanza in Provenza