Ti trovi qui: Home -> Viaggiamo sicuri

Viaggiamo sicuri

  •  
  • 3 min read

Il servizio web, offerto dal Ministero degli Interni, è indirizzato a tutti coloro, cittadini italiani, che stanno per recarsi all’estero, allo scopo di poterne monitorare la posizione nel caso che gravi sciagure o calamità naturali colpiscano il paese visitato.

Ciò perchè potrebbe in tal caso rendersi necessario contattare il connazionale per verificare lo stato di salute, le eventuali necessità ecc. ecc. e magari favorirne il rientro in Patria attraverso i canali diplomatici, ponti aerei e via dicendo.

Il servizio in effetti si struttura anche sul sito gemello dovesiamonelmondo dove è possibile registrarsi inserendo le proprie generalità, i recapiti telefonici ed i nominativi dei familiari che viaggio insieme.

Perchè tutto questo?

Intanto è bene precisare che tutti i dati verranno utilizzati per i soli fini istituzionali. Dalla consultazione si evincono poi interessanti informazioni sul Paese che si intende visitare (documenti necessari, situazione dell’Ordine Pubblico sotto l’aspetto della criminalità, del terrorismo, delle tensioni di natura sociale ed anche sotto il profilo igienico sanitario).

L’accesso ai dati personali inseriti avverrà esclusivamente nel caso in cui si rendesse necessario in virtù della situazione locale del Paese visitato.

Come riporta la spiegazione che troverete nella homepage di “dovesiamonelmondo.it”, esso è “…un servizio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale che consente agli italiani che si recano temporaneamente all’estero di segnalare – su base volontaria – i dati personali, al fine di permettere all’Unità di Crisi, nell’eventualità che si verifichino situazioni di grave emergenza, di pianificare con maggiore rapidità e precisione interventi di soccorso.

In tali circostanze di particolare gravità è evidente l’importanza di essere rintracciati con la massima tempestività consentita e – se necessario – soccorsi.

La segnalazione del proprio viaggio la si può effettuare non prima di 30 giorni dalla data di partenza, ma in ogni caso, specie nei viaggi “fai da te”, è sempre possibile modificare il proprio itinerario anche a viaggio già iniziato.

Cosa interessante, i dati vengono cancellati 2 giorni dopo la data di fine viaggio indicata.

Come si diceva prima, il servizio è riservato ai soli cittadini italiani. Il semplice inserimento dei propri dati nel sito mediante la registrazione non certifica la cittadinanza italiana come, è probabilmente capitato, qualcuno ha preteso.

Concludendo, bisogna concordare che il servizio offerto dal Ministero degli Interni è davvero utile, i due siti web di riferimento sono chiarissimi, con grafica e contenuti leggibili ed accattivanti.

A proposito, la segnalazione del viaggio all’estero la possono chiaramente fare anche i nostri concittadini già residenti all’estero (qualora si spostino in un Paese diverso da quello di residenza anagrafica) ed oltre che con il web, la segnalazione la si può effettuare anche per sms o telefono.

Fate buon viaggio… e non dimenticate di dare un’occhiata all’articolo Italiani in vacanza all’estero

 

(Visited 1 times, 1 visits today)
Spread the love :-)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.