Ti trovi qui: Home -> Le sconosciute Grotte di Ripalta a Bisceglie

Le sconosciute Grotte di Ripalta a Bisceglie

  •  
  • 2 min read

Bisceglie, comune della provincia di Barletta-Andria-Trani (detta BAT) che conta circa 55.000 abitanti, è stato premiato dalla FEE (Foundation for Environmental Education) con la Bandiera Blu 2006 per le spiagge di Scalette e Salsello.

Si affaccia sul mare Adriatico e fu abitato sin da epoche remote. E fin qui ci siamo…

Ma quelle che non molti conoscono di Bisceglie sono le Grotte di Ripalta.

In questa zona si possono ammirare diverse grotte naturali, alcune con accesso esclusivo via mare, altre situate sulla scogliera e parzialmente protette da grate.

Sono situate a circa 7 Km da Bisceglie, lungo il fianco sud della Lama di S. Croce, dove si trovano numerose grotte fra cui quella detta di S. Croce con una apertura di 12 m. di larghezza e 11 m. di altezza.

Questa grotta offre un quadro completo del Paleolitico medio, qui sono stati rinvenuti cocci di ceramica, oggetti di vita quotidiana, armi, vasellame, nonché resti di animali di specie estinte, almeno dalle nostri parti, come il leone delle caverne, l’orso cavernicolo, rinoceronte, iene.

Inoltre in un’altra grotta sono state rinvenute delle croci disegnate, attribuibili ai primi cristiani o a monaci bizantini. Nella grotta sono state rinvenute altresì concrezioni e stalattiti e reperti risalenti all’industria litica musteriana: 2.200 punte, raschiatoi e schegge.

Le grotte di Ripalta in tutto sono cinque: grotta di Compare Girolamo, grotta della Spina, grotta della Volpe, grotta del Polpo (interessata negli anni passati da lavori di protezione e apposizione di grate in ferro) e grotta della Punta di Ripalta.

Spesso i visitatori pensano che le grotte di Ripalta siano quelle rappresentate dalla grotta con le tristemente famose “grate arrugginite”, ma è tutto il complesso che è denominato di Ripalta e non solo quelle chiuse.

Il sito, di elevato valore paesaggistico, rappresenta un elemento morfologico e strutturale di grande importanza per la definizione olistica del paesaggio costiero e carsico pugliese.

(Visited 1 times, 1 visits today)
Spread the love :-)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.