Ti trovi qui: Home -> Filastrocche per bimbi

Filastrocche per bimbi

  •  
  • 4 min read
Filastrocche
0
(0)

Non tutti i bambini possono ascoltare pazientemente una fiaba o un’altra storia prosaica fino alla fine. Invece le filastrocche per bambini non lo stancano per monotonia, la semplice rima in esse contenuta catturano facilmente l’attenzione del piccolo ascoltatore. È incredibile la velocità con cui i bambini memorizzano le rime e vale la pena ripeterle più volte, finchè non la ripeteranno insieme a te. Assicurati di sviluppare questa capacità, allenando la memoria fin dall’infanzia, semplificherai notevolmente l’apprendimento di tuo figlio a scuola.

Ma cosa sono le filastrocche esattamente? Ecco che ci viene in aiuto Wikipedia che afferma:

La filastrocca è un tipo di componimento breve con ripetizione di sillabe ed utilizzo di parole, costituito da un linguaggio semplice e ritmato. È la prima forma poetica che conosce il bambino, il suo primo approccio con le parole e la musica. Il ritmo della filastrocca è rapido e cadenzato con rime, assonanze e allitterazioni ricorrenti.

Di origine popolare, usata nel passato per tramandare tradizioni o contro le maldicenze. Riadattata, viene oggi usata principalmente per far addormentare o divertire i bambini.

Alcuni procedimenti analoghi a quelli utilizzati nelle filastrocche si possono trovare nella poesia burlesca quale quella di Lodovico Leporeo e Olindo Guerrini. Noto autore di filastrocche è, in Italia, Gianni Rodari.

Dormi, dormi piccino

Dormi, dormi piccino
ben coperto nel lettino
con la testa sul cuscino,
dormi, dormi piccino.
Già i tuoi occhi sono pesanti
e farai tanti e tanti
sogni belli e colorati
come fiori profumati.
Dormi, dormi piccino
la tua mamma è vicino
e ti sveglierà di mattina:
buonanotte mia stellina.

Coscine di pollo

Fate la nanna, coscine di pollo
la vostra mamma v’ha dato il gonnello (???)
e vi ci ha messo i fiorellini attorno.
Fate la nanna, coscine di pollo.
Fate la nanna e possiate dormire:
il letto vi sia fatto di viole
e le coperte di panno gentile.
Fate la nanna: e la voglio fare,
un sonno lungo, poi mi voglio destare;
fate la nanna: e la nanna faremo,
un sonno lungo e poi ci desteremo.
Fa’ la nanna, fa’ la nanna questo bimbo della mamma.

Ninna nanna ninna oh

Ninna nanna, ninna oh
questa bimba a chi la do?
La darò alla sua mamma
che le canta “ninna nanna”
La darò al suo papà
che tanti baci le darà,
la darò alla nonnina
che le canta una canzoncina.
Ninna nanna ninna oh,
questa bimba a chi la do?

NINNA NANNA, NINNA OH

questo bimbo a chi lo do?
Se lo do all’uomo nero
se lo tiene un anno intero,
se lo do alla befana
se la tiene una settimana,
se lo do al suo papino
se lo tiene ogni mattino,
Ninna ninna, ninna oh
questa bimbo a chi la do?

Bolli bolli pentolino

Bolli bolli pentolino,
fa la pappa al mio bambino;
la rimescola la mamma
mentre il bimbo fa la nanna;
fa la nanna gioia mia
o la pappa scappa via.

Babbo Natale

Ha il vestito tutto rosso,
e un sacco grande e grosso!
Bianca la barba e nero lo stivale,
Ecco arriva Babbo Natale!

Per consegnare i regali
non ha bisogno dei fanali!
La renna Rudolph con il nasone
gli fa vedere la direzione!

Arriva la notte e dal camino,
porta un regalo a ogni bambino!
In questa notte davvero speciale,
gira il mondo, Babbo Natale!

Santa Lucia

Notte fredda, notte di magia,
sta arrivando Santa Lucia!
Vola insieme al suo asinello,
gira il mondo grande e bello!

Ha un carretto con i doni,
che consegna ai bimbi buoni,
e al bambino un po’ birbone
porta un pezzo di carbone!

Io le lascio un pasto ghiotto,
latte caldo e un bel biscotto!
Porti amore e tanta allegria,
ti voglio bene Santa Lucia!

Ne conosci altre? inviacele tra i commenti!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca su una stella per valutarla!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Vota per primo questo post.

(Visited 1 times, 1 visits today)
Spread the love :-)