Categories Storie e curiosità

Gli 8 aeroporti più pericolosi al mondo

Gli aeroporti più pericolosi al mondo possono innervosire anche chi non ha paura di volare, specie durante il decollo e l’atterraggio.

Curve ripide vicino al suolo e piste che corrono nell’oceano, rocce o un abisso: cosa non rischierebbero le persone per raggiungere gli angoli più remoti (e perchè no? anche tra i più belli) del nostro pianeta!

Aeroporto di Madera (FNC), Portogallo

funchal airport
Foto: Aeroporto di Madera

Credito fotografico: oleandra/Shutterstock.com

Madeira è una piccola isola di origine vulcanica. Il terreno è tale che l’aeroporto potrebbe essere costruito solo sul bordo, tra ripidi pendii e l’Oceano Atlantico. Inoltre, la larghezza della fascia costiera piatta non era sufficiente per una pista a tutti gli effetti, quindi parte di essa poggia su pali giganti.


Aeroporto di Tenzing e Hillary (LUA), Nepal

airport nepal
Foto: Aeroporto del Nepal

Credito fotografico: Adwo/Shutterstock.com

Questo aeroporto prende il nome dai primi conquistatori dell’Everest, ed è qui che arrivano tutti coloro che vogliono ripetere l’impresa dell’ascesa. La pista è inclinata al 12%, il dislivello tra le sue due estremità è di 60 metri. Allo stesso tempo, un’estremità poggia su una ripida montagna e l’altra termina in un abisso. Il brivido delle sensazioni si aggiunge anche al fatto che l’unica apparecchiatura di navigazione dell’aeroporto è una stazione radio, quindi durante il decollo e l’atterraggio i piloti si affidano esclusivamente alle proprie capacità ed esperienza.


Aeroporto dell’isola di Saba (SAB), Caraibi  airport saba

Foto: aeroporto sull’isola di Saba

Foto: Shutterstock.com

L’isola di Saba è la cima di un vulcano sottomarino, la sua superficie è di soli 13 chilometri quadrati, ma allo stesso tempo si erge a quasi 1.000 metri sul livello del mare. Sui ripidi pendii era difficile trovare una zona pianeggiante, quindi la pista è molto corta, solo 400 metri, ed è racchiusa tra due ripide scogliere sull’oceano.


Sandane Aeroporto (SDN), Norvegia

sandane airport
Foto: Aeroporto Sandane

Credito fotografico: Sandane Airport / orbxsystems.com

In apparenza, questo aeroporto non è così straordinario, la sua pista è piuttosto lunga, 970 metri. Ma l’approccio all’atterraggio richiede precisione da parte dei piloti, poiché la tela è inserita tra due fiordi: quando ci si avvicina, è necessario rimanere in una stretta striscia tra le rocce. Allo stesso tempo, le condizioni meteorologiche sono piuttosto rigide tutto l’anno, in questo luogo soffia sempre un forte vento laterale e l’aereo deve superare la zona di forte turbolenza.


Aeroporto di Paro (PBH), Bhutan

paro airport
Foto: Aeroporto di Paro

Credito fotografico: gawkerassets

L’aeroporto nella Paro Valley si trova a un’altitudine di 2.000 metri sul livello del mare ed è circondato da alte montagne di cinquemila, quindi è considerato uno dei più difficili al mondo per il decollo e l’atterraggio. Nel 2014, solo otto piloti erano accreditati per effettuare virate strette e atterrare in questa gola. L’aeroporto funziona solo durante il giorno e con una buona visibilità, tuttavia, per goderti il ​​panorama, devi combattere l’impulso di chiudere gli occhi per la paura.


Aeroporto di Tioman (TOD), Malaysia

tioman airport

Foto: Aeroporto di Tioman

Credito fotografico: Glueball su Wikipedia in inglese

Per entrare nel paradiso tropicale dell’isola malese di Tioman, devi sopportare diversi minuti di grave paura. La pista si trova lungo la costa e poggia contro la roccia, ma questa non è la cosa principale. A causa delle peculiarità del terreno montuoso, per atterrare il pilota scende, dirigendosi dritto verso un’alta roccia, e solo all’ultimo momento vira bruscamente l’aereo di 90 gradi.


Aeroporto di Courchevel (CVF), Francia

courchevel airport

Foto: Aeroporto di Courchevel

Credito fotografico: Paul Vinten/Shutterstock.com

Questo aeroporto è apparso nel film di James Bond “Tomorrow Never Dies” e ha impressionato il pubblico non meno di Pierce Brosnan. Breve, solo 525 metri, la pista si trova sulla montagna con una forte pendenza – 18,5%. Al decollo, l’aereo si tuffa letteralmente nell’abisso e poi si libra trasportando i passeggeri sui paesaggi mozzafiato della famosa località.


Aeroporto di Barra (BRR), Scozia

barra airport
Foto: Aeroporto di Barra

Credito fotografico: Spumador/Shutterstock.com

Se hai mai pensato: “Vorrei poter scendere dall’aereo direttamente in spiaggia”, questa è la tua occasione. Barra è un aeroporto unico sul mare, aerei a elica leggera, progettati per soli 12 passeggeri, atterrano e decollano da piste sabbiose. L’aeroporto opera solo durante le ore diurne, ma può ricevere urgentemente un aereo di notte, per questo ha installato anche luci di segnalazione. E chiude anche con l’alta marea, poiché la spiaggia è nascosta sott’acqua per diverse ore.


Altri articoli in storie e curiosità

More From Author

La piccola vietnamita
Categories Fiabe e Favole

La piccola vietnamita

braccialetti sulla gamba
Categories Attualità

I braccialetti sulla gamba: perché e come indossarli

Il convento del bambù
Categories Fiabe e Favole

Il convento del bambù

Hai un commento da esprimere?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like

Vulcano Marsili

Vulcano Marsili

La Ferrovia Circumetnea

La Ferrovia Circumetnea

Pugnale Tutankhamon

Svelato il segreto del pugnale “spaziale” di Tutankhamon

Ponte Laguna Garson

Ponte circolare in Uruguay unico al mondo