Ti trovi qui: Home -> Svelato il segreto del pugnale “spaziale” di Tutankhamon

Svelato il segreto del pugnale “spaziale” di Tutankhamon

Pugnale Tutankhamon
5
(2)

L’arma del faraone è stata realizzata forgiando a bassa temperatura da un meteorite caduto, probabilmente in Siria.

Un gruppo di scienziati dal Giappone e dall’Egitto ha studiato un pugnale di ferro meteoritico trovato nella tomba di Tutankhamon e ha rivelato il segreto della sua fabbricazione.

Lo ha riportato Phys.org con riferimento a un articolo sulla rivista Meteoritics & Planetary Science.

Ricordiamo che un pugnale di ferro di 35 centimetri fu scoperto dagli archeologi nella camera funeraria di Tutankhamon nella Valle dei Re negli anni ’20.

La scoperta lasciò perplessi gli scienziati, perché l’età del ferro iniziò solamente un secolo dopo la morte del faraone ed a quel tempo le persone non disponevano della tecnologia necessaria.

Gli archeologi hanno ipotizzato che la lama del pugnale fosse ricavata da un meteorite trovato nelle vicinanze.

Le persone hanno forgiato molti strumenti dal ferro meteoritico migliaia di anni prima della diffusione della conoscenza della metallurgia.

Cose del genere erano molto apprezzate sia in Egitto che presso altre civiltà dell’epoca.

Uno studio del 2016 ha confermato l’origine meteoritica del ferro del pugnale, ma rimangono dubbi sulla tecnologia della sua fabbricazione.

Esaminando la struttura della lama a livello microscopico, utilizzando la scansione a raggi X, gli esperti hanno trovato noduli di ferro, nichel, manganese e cobalto in essa contenuti. Zolfo, cloro, calcio e zinco sono stati trovati anche nelle macchie annerite sulla lama.

La distribuzione degli elementi chimici indica che il pugnale è fatto di ottaedrite, la classe più comune di meteoriti di ferro.

La presenza di solfuro di ferro, così come il caratteristico disegno sottile sulla lama, indicano che è stata forgiata a una temperatura relativamente bassa, inferiore a 950 ° C.

Poiché l’analisi chimica non ha rivelato la posizione del pugnale, gli scienziati sono stati in grado di stabilirlo con una serie di tavolette dell’età di 3400 annifa , note come Archivio Amarna.

Hanno trovato inoltre tracce di un pugnale di ferro in un fodero d’oro, che fu dato ad Amenhotep III, nonno di Tutankhamon, re di Mitanni, una regione dell’Anatolia, quando il Faraone sposò sua figlia.

Ciò suggerisce che il meteorite potrebbe essere precipitato vicino alla moderna Siria.

Ed a proposito di Tutankhamon, che è uno dei più famosi sovrani dell’antico Egitto, secondo alcuni studi sui suoi resti è emerso che potrebbe essere morto per una gamba rotta e un’infezione della ferita. Rammentiamo che la tomba del faraone Tutankhamon si trova a Luxor, in Egitto, in quella che è conosciuta come Valle dei Re e che nell’antichità era nota come antica Tebe.

Lo afferma l’archeologo egiziano Zahi Hawass, come riporta il Daily Star.

L’antico faraone egiziano Tutankhamon quindi a quanto pare morì per un’infezione del sangue a causa di una gamba rotta.  .

Secondo lo scienziato tuttavia la questione della causa della morte del 19enne sovrano d’Egitto resta aperta, perché le ferite sul suo corpo indicano sia un tentativo di omicidio che un incidente.

Secondo il ricercatore, Tutankhamon si è rotto una gamba, è caduto dal carro ed è morto per un’infezione due giorni dopo l’incidente. Questa ipotesi è indirettamente confermata dall’ultimo studio del DNA del Faraone.

“Scopriremo presto se ha avuto un’infezione o meno. Se è così, si confermerà l’opinione che è morto in un incidente, cioè si è schiantato contro un carro” ha detto lo scienziato…

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca su una stella per valutarla!

Voto medio 5 / 5. Conteggio voti: 2

Nessun voto finora! Vota per primo questo post.

(Visited 1 times, 1 visits today)
Spread the love :-)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.