Ti trovi qui: Home -> Frutto della passione?

Frutto della passione?

  •  
  • 3 min read
Anguria
0
(0)

Anche quest’anno, una protagonista della nostra tavola è stata o sarà certamente l’anguria, che come tutti sanno (?) è un efficace afrodisiaco. Ma non è solo questo, l’anguria, perchè contiene svariate proprietà che la rendono un importante componente della nostra alimentazione.

Oltre ad essere un potente diuretico infatti, l’anguria è valida nei casi di aritmia cardiaca, nel contrastare gli stati di stress fisico e potrebbe essere un prezioso alleato, secondo recenti studi, nella prevenzione dei tumori.

E’ dissetante, ipocalorica, rinfrescante e, come accennato, contribuisce a risvegliare il desiderio sessuale. E’ per questo motivo che in molti la definiscono “il frutto della passione”, affermando che il suo effetto può essere paragonabile a quello degli stimolanti sessuali di origine chimica.

L’anguria, comunente definita anche cocomero (termine botanico cucumis citrullus o citrullus volgaris), è una pianta erbacea annuale originaria dell’Africa meridionale e tropicale ed ha peso e consistenza massicce rispetto ad altri frutti. La sua polpa è rossa, zuccherina e moldo dolce.

Sotto l’aspetto nutrizionale ogni 100 grammi di anguria contengono 16 Kcal, il 93% di acqua (ed ecco spiegato il perchè delle sue proprietà diuretiche), il 3,7% di carboidrati, lo 0,4% di proteine e lo 0,2% di fibre. Contiene vitamine A, B6 e C e sali minerali quali il potassio, il fosforo ed il magnesio.

Le sue proprietà terapeutiche quindi riguardano l’aspetto dissetante e la capacità depurativa e diuretica, proprio perchè la gran quantità di acqua stimola la diuresi e quindi l’eliminazione delle scorie in eccesso. Data la richhezza di sali minerali e vitamine aiuta a combattere gli stati di stress ed è quindi particolarmente indicata nella dieta degli sportivi.

Inoltre la presenza di antiossidanti e carotenoidi è un possibile aiuto nella prevenzione dei tumori. Per la ricchezza di potassio ne è consigliato il consumo in presenza di disturbi legati ad alteraziuone della pressione osmotica, di ritenzione idrica, di eccitabilità neuromuscolare e di ritmicità del cuore. I suoi semi infine hanno capacità lassative, seppure blande.

Poichè fornisce anche una sensazione di sazietà, è ideale per tenere sotto controllo la fame in determinati momenti della giornata.

E veniamo, in ultimo, ad esaminare il perchè della sua fama di “frutto della passione”. L’anguria contiene una sostanza che si chiama “citrullina”, un aminoacido ad azione vasodilatatoria e quindi con caratteristiche afrodisiache.

Più in dettaglio, la citrullina è lo stesso aminoacido contenuto negli stimolatori sessuali maschili, prodotti di sintesi, venduti nelle farmacie, solo che è vegetale e quindi naturale.

Il problema è che questo aminoacido è contenuto quasi esclusivamente nella parte bianca della polpa, quella che viene scartata per intenderci. Questo fa intendere come mai gli uomini, pur ingerendo tonnellate di anguria, fanno cilecca!

Quindi, adesso che lo sapete e in attesa che vengano completati gli studi sui tentativi di far aumentare la quantità di citrulina nella polpa rossa, il consiglio è quello di mangiare la polpa bianca anche se non vi piace.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca su una stella per valutarla!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Vota per primo questo post.

(Visited 1 times, 1 visits today)
Spread the love :-)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.