Ti trovi qui: Home -> Gli spinaci alimento che fortifica

Gli spinaci alimento che fortifica

  •  
  • 3 min read
Spinaci
0
(0)

La pianta degli SPINACI (lo spinacio) si fa risalire al continente asiatico, probabilmente al Nepal per l’esattezza, sebbene esistano numerose indicazioni sulla sua coltivazione men che meno a Firenze, coltivata all’interno del Convento delle Suore Benedettine, sin dal 1500.

Per gli appassionati di botanica, precisiamo subito che la pianta appartiene alla famiglia delle Chenopodiacee e possono raggiungere un’altezza di circa 70 centimetri, con arbusto e foglie di colore verde scuro, mentre il periodo di raccolta va da novembre fino a marzo.

Le proprietà benefiche degli spinaci sono numerose grazie alle sue caratteristiche vitaminiche (le vitamine A e C in notevole quantità, ma anche la B, la D, la F, la PP e la K), nonchè alla presenza di minerali quali il fosforo, lo zinco, il potassio, il rame ed il calcio. Inoltre, una delle sostanze che la caratterizzano è la LUTEINA, un carotenoide che fa molto bene alla vista.

Se consultiamo la classifica degli alimenti utili all’organismo umano, gli spinaci occupano uno dei primi posti proprio in virtù della LUTEINA, la quale ha la capacità di penetrare nel sangue e depositarsi nella retina, alla quale apporta notevoli benefici. La presenza poi, come detto, di molti minerali, li arricchisce di proprietà lassative e tonificanti, conferendo benefici ai muscoli tra i quali il CUORE. Infine, l’altro contenuto di ACIDO FOLICO fa produrre globuli rossi e quindi fortifica il sistema immunitario dell’organismo umano.

Volendo sfruttare al massimo tutti questi benefici, dovremmo imparare a mangiarli crudi, conditi solo con qualche cucchiaio di olio e sale e magari qualche goccia di limone. Mangiati lessi, infatti, gli spinaci perdono circa il 50% delle loro proprietà.

Ma perchè aggiungere anche il limone al condimento degli spinaci?

Diciamo intanto che se i bambini (specie quelli del secolo scorso) hanno imparato a mangiare gli spinaci, lo si deve al mitico BRACCIO DI FERRO, il personaggio dei cartoni nato negli USA negli anni ’30 e protagonista di numerose avventure nelle quali, per fronteggiare i propri nemici, mangiava una scatola di spinaci solo perchè contenevano ferro e che gli conferivano una forza sovrumana. Gli spinaci in effetti contengono molto ferro, circa 3,5 mg per 100 grammi. Ma questa quantità di ferro non è totalmente assimilabile dall’organismo umano che ne trattiene solo una minima quantità.

Braccio di Ferro (Popeye) è un personaggio immaginario statunitense creato da Elzie Crisler Segar, apparso in strisce a fumetti e cartoni animati cinematografici e televisivi. Il personaggio esordì il 17 gennaio 1929 nella striscia a fumetti Thimble Theatre (traducibile come “piccolo teatro”, ma facendo però la sua prima comparsa in Italia nel marzo 1935 su una tavola dal titolo “Il teatro dei bei tipi”) che solo successivamente venne rinominata Popeye.

Assumendo dunque, insieme agli spinaci crudi, anche ACIDO ASCORBICO (il limone appunto) la capacità di assimilazione aumenta notevolmente. Per concludere, va detto che gli stessi 100 grammi di spinaci contengono solo 23 calorie.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca su una stella per valutarla!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Vota per primo questo post.

(Visited 1 times, 1 visits today)
Spread the love :-)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.