Ti trovi qui: Home -> Il vetrocamera diminuisce gli sprechi

Il vetrocamera diminuisce gli sprechi

  •  
  • 2 min read
vetrocamera fai da te
0
(0)

In qualche articolo precedente, come questo, o quest’altro, si è visto come ottimizzare i consumi di energia destinati agli impianti di riscaldamento delle nostre abitazioni.

In quello che segue proveremo a fornire alcuni ulteriori accorgimenti allo scopo di migliorare ancora di più il risparmio energetico e, di conseguenza, quello economico.

Intanto, ma questo è chiaro a tutti, è necessario evitare gli spifferi di aria, quelle comunemente chiamate “correnti d’aria”, isolando gli ambienti.

Di conseguenza è necessario sigillare eventuali cattive aderenze di porte e finestre.

Per far questo è sufficiente l’utilizzo di opportuni nastri adesivi che si trovano in qualunque negozio di ferramenta (quelli, per intenderci, che hanno della spugna da un lato e l’adesivo dall’altro).

Chiunque se ne intende un minimo, anche per reminiscenze scolastiche, di fisica, sa bene che i vetri tuttavia non impediscono lo scambio termico e quindi il freddo (le molecole d’aria a bassa temperatura) attraversano ugualmente il vetro abbassando la temperatura interna.

Il rimedio consiste proprio in questo: dotare le nostre finestre di “vetrocamera”, ossia due lastre di vetro distanziate di circa un centimetro l’una dall’altra e tenute insieme da una cornice, generalmente in alluminio.

Il vuoto che si crea nello spessore tra un vetro e l’altro impedisce il passaggio d’aria di temperature diverse (lo scambio termico), migliorando le prestazioni dell’impianto di riscaldamento interno, che farà raggiungere la temperatura desiderata in tempi più brevi per mantenerla più a lungo anche con l’impianto spento.

Per il montaggio non crediate siano necessari interventi particolarmente costosi. In genere non è neanche necessario cambiare gli infissi perchè esistono sistemi appositi per evitare questa spesa.

In ogni caso il montaggio del “vetrocamera”, seppur ideale negli infissi in legno, sono possibili soluzioni anche su strutture metalliche. E’ ovvio che per gli infissi in PVC e quelli a taglio termico vi sono ulteriori soluzioni già predisposte da chi li fabbrica.

Le stanze di casa vostra comunque, sebbene si sia fatto di tutto per sigillarle, periodicamente dovranno essere arieggiate per evitare la formazione di condense o muffe.

L’ultimo accorgimento riguarda l’utilizzo dei contenitori di acqua sui termosifoni o termoarredi, necessari per umidificare l’ambiente reso secco dal riscaldamento. Oltre all’acqua vi si possono versare anche gocce balsamiche e profumate, che renderanno la vostra casa profumata.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca su una stella per valutarla!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Vota per primo questo post.

(Visited 1 times, 1 visits today)
Spread the love :-)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.