Registro delle Opposizioni inutile e inefficace

Chiaramente questo è stato, e rimarrà sempre nella nostra memoria, come un anno di m… a causa del Covid 19.

Se poi a questo si aggiunge anche la telefonata ricevuta da operatori VODAFONE (credo di aver capito) ricevuta alle 8.30 del mattino del giorno di Natale, capite bene che se non era iniziato bene quest’anno, finisce con una arrabbiatura anche nel giorno in cui dovremmo sentirci tutti più buoni.

Eppure sono iscritto al c.d. REGISTRO DELLE OPPOSIZIONI già da tempo, ho evitato di “flaggare” i consensi in caso di nuove attivazioni di servizi con gestori di telefonia, so bene che dal 2018 l’iscrizione al Registro delle Opposizioni, prima riferito alla sola telefonia fissa, si è estesa per legge anche alla telefonia mobile, ma è tutto inutile.

Ti rompono le scatole in ogni momento ed a poco serve inveire energicamente contro l’operatore del call center che, poveretto, è sottopagato (se non sfruttato) anche nel giorno di Natale.

Insomma, il REGISTRO DELLE OPPOSIZIONI è diventata una vera e propria barzelletta!

Quella dei promotori del telemarketing è una vera e propria foresta senza regole e norme di condotta, anche minime.
E’ ovvio che a tali promotori conviene più rischiare una sanzione (ammesso e non concesso che l’Autority del menga che dovrebbe vigilare intervenga a seguito di denuncia) che non smettere di infastidire con lo stalking gli utenti, perfino nel giorno più bello dell’anno.

Cercando di capirci qualcosa ho verificato che con il Decreto emanato nel 2018, l’operatività della Legge veniva fatta slittare all’1 dicembre 2020, ma… oggi ne abbiamo 25 se non sbaglio, e quindi?

E quindi? E quindi pare che il decreto del ministero dello Sviluppo Economico che cambiava le regole per questa estensione del divieto anche alla telefonia MOBILE si sia perso nei meandri dei vari iter legislativi e giudiziali, compresi i rilievi del Consiglio di Stato espressi sia al governo sia al ministero dello Sviluppo Economico neanche presi in considerazione. Risultato? Rottura di scatole anche il giorno di Natale!!

Ma d’altronde, con un governo di incapaci come quello attuale, cosa ci si poteva aspettare?

E’ ovvio che il telemarketig selvaggio sia un business importante e non cedibile per le aziende di telefonia, e senza voler essere complottista o malpensante a tutti i costi, lascia supporre un certo interesse da parte di questo o quel ministro od altro dirigente ministeriale, a tenersi buone le compagnie telefoniche…

Infatti, mentre l’Antitrust ed il Garante della Privacy ogni tanto infliggono sanzioni irrisorie nel silenzio assoluto dei media, queste continuano imperterrite nella loro fastidiosa attività, a scapito della tranquillità degli utenti…

E per chiudere mi viene in mente un dettaglio: ma non era meglio, anzichè creare un inutile REGISTRO DELLE OPPOSIZIONI, creare un REGISTRO DEI CONSENSI?

Oppss… scusate, il consenso era già stato espresso (ed ignorato da VODAFONE), sin dal momento della stipula del contratto…

Spread the love :-)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.